Opinioni sui migliori prodotti online

Estrattore di succo: guida all’acquisto migliore

Una semplice guida che ti aiuta nel comprendere come funzionano gli estrattori di succo

Introduzione

Gli estrattori succo, conosciuto anche come “slow juicer”, è un piccolo elettrodomestico che inizialmente sono nati per un uso professionale, per via del loro costo, e vengono usati  nei luoghi di ristoro come ristorante o bar. Adesso sta raggiungendo una distribuzione mass market, con un notevole abbassamento sei prezzi ed è diventato abbastanza comune vederlo tra le mura domestiche, di fatto l’estrattore di succo è diventato un piccolo elettrodomestico casalingo.

Per prima cosa, credo che sia opportuno fare un po’ di chiarezza sui vari modo con cui possiamo ottenere un succo dalla frutta o verdura.

estrattori succo

Differenze tra estrattore e centrifuga

La più importante differenza tra l’estrattore di succo e la centrifuga sta nella potenza impiegata per estrarre  il succo che di conseguenza impatta sulla velocità con cui lavorano le lame:

  • la centrifuga lavora ad una potenza di 900-1100 Watt estraendo il succo a 6000/15000 giri al minuto;
  • l’estrattore di succo lavora ad una potenza di 200-450 Watt estraendo il succo a 40/60/80 giri al minuto.

Non è un risparmio in termini di energia elettrica che fa la differenza, (in realtà non si risparmia nulla perché la centrifuga impiega 2/3 minuti per estrarre il succo  l’estrattore ,  quindi a parità di frutta, l’estrattore impiega anche più del doppio del tempo perché lavora a bassi giri a minuto) ma una migliore qualità della bevanda.

Vediamo quali sono le differenze sulla bontà del succo ottenuto:

  • Le bevande ottenute dall’estrattore succo estraggono anche gli enzimi della frutta, poiché lavorano a bassi giri non riscaldano la frutta. Con le centrifughe, purtroppo l’eccessivo calore prodotto per estrarre il succo si ottengono delle bevande quasi privi di enzima, poiché si distruggono quando la temperatura supera i 45°C.
  • i succhi estratti dalla centrifuga devono essere bevuti subito, al massimo entro 10 minuti, poiché le lamine lavorando ad alti giri tendono ad inglobare aria nel succo, provocandone una rapida ossidazione. Le bevande prodotte con l’estrattore possono essere consumante anche fino a 48 ore, con l’aggiunta di un po’ di succo di limone (contiene acido citrico che funge da conservante naturale) e riposto nel frigo in un contenitore ermetico.
  • gli estrattori succo producono fino al 35% in più di bevanda rispetto alla centrifuga
  • La centrifuga è dotata di una lama sottile circolare che tritura la frutta e sfruttando la forza centrifuga spingere la poltiglia verso un setaccio a fori molto piccoli che fa filtrare il succo trattenendo gli scarti.
  • L’estrattore di succo invece al posto della lama circolare ha una coclea (una vite senza fine)  che non spezza il cibo ma lo mastica e lo spreme, ricavandone il succo. La coclea può essere posiziona sia orizzontale che verticale.

 

Come scegliere l’estrattore di succo

Adesso che il mercato offre una vasta gamma di scelta sugli estrattori, anche con un ampio divario di prezzo, sorge il problema su quale estrattore di succo fresco comprare. I fattori da tenere in considerazione sono principalmente tre:

  1. qualità del succo
  2. prezzo
  3. facilità di pulizia e manutenzione

La qualità del succo dipende da alcuni fattori, come la ridotta velocità di rotazione ovvero rpm (revolutions per minute o rotazione per minuto), la coclea e i filtri. Attualmente, i migliori estrattori succo hanno una velocità di 40 rpm, che permette di estrarre un succo con una buona quantità di enzimi. Più sono alti i giri a minuto di rotazione della coclea, minore è la quantità di enzimi estratti, in quanto si alza la temperatura del succo estratto.

estrattore di suco, coclea
Coclea di un estrattore di succo

Le prime coclee erano fatte di Melamina, materiale messo in discussione perchè ritenuto nocivo per l’uomo. Attualmente. le coclee in Uletm sono le migliori poichè sono le più resistenti. Altri materiali usati sono il Tritan  (meno resistente dell’Uletm ) e i Policarbonato (meno resistente del Tritan).

Come sempre accade, il miglior estrattore di succo  è  un equo compromesso tra il proprio “borsellino” e la qualità del prodotto, in questo caso del succo che otteniamo.

I migliori estrattori di succo

Di seguito le nostre migliore scelte di estrattori di succo a freddo per le diverse fasce di prezzo. Grazie alla tabella comparativa è possibile capire quale sono le caratteristiche per ogni prodotto.

Foto
Giri al minuto
Potenza
Valutazione
Prime
-
-
Fascia Alta
Foto
Giri al minuto
Potenza
Valutazione
Prime
-
Prezzo
Miglior Offerta
Fascia Bassa
Foto
Giri al minuto
Potenza
Valutazione
Prime
-
Prezzo
Miglior Offerta
  • Davide

    articolo interessante, soprattutto mette in evidenza la differenza tra gli estrattori di succo a bassi giri e le centrifughe. Ottimo il video che rende l’idea più di mille parole.